Portafoglio Invest

Gain:

Portafoglio Pulse

Gain:

REA Learn Copy

Gain:

Aiuto:

Strumenti Rapidi

Forex Today: L’acquisto di obbligazioni della Banca del Giappone vede un’impennata dello yen

Forex Today: L’acquisto di obbligazioni della Banca del Giappone vede un’impennata dello yen

La Banca del Giappone ha annunciato un’operazione non programmata di acquisto di obbligazioni che ha causato un breve rialzo dello yen durante la sessione di Tokyo.

➡️ Poche ore fa, la Banca del Giappone ha avviato un’operazione non programmata di acquisto di obbligazioni volta a ridurre i recenti aumenti dei rendimenti sovrani giapponesi. Ciò ha avuto l’effetto di causare un picco a breve termine nello yen giapponese, con la coppia valutaria di riferimento USD/JPY che ha raggiunto 148,75 ¥ prima di tornare altrettanto rapidamente alla sua recente area di azione dei prezzi appena sotto 149,80 ¥. Sembra che il prezzo di questa coppia di valute possa attrarre l’intervento della Banca del Giappone ogni volta che si avvicina a ¥ 150,00, e anche in questo caso il prezzo non è lontano da questo grande numero tondo.

➡️ La guerra in Medio Oriente per ora resta contenuta. Il presidente Biden arriverà presto in Israele e saranno in visita anche altri capi di stato occidentali, sebbene i leader arabi abbiano annullato i loro incontri programmati con Biden. La maggior parte dei mercati si è consolidata nell’ultimo giorno, con scambi laterali.

➡️ I prezzi dei metalli preziosi hanno continuato a salire fortemente, con l’oro che ha appena raggiunto il massimo di quasi 2 mesi in termini di USD.

➡️ I trader di tendenza nel mercato Forex saranno più interessati ad avere una posizione long su USD/JPY, che ha continuato a rafforzarsi. Nel breve termine, il dollaro australiano è la valuta principale più forte, mentre il dollaro statunitense è la più debole.

➡️ I dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti pubblicati ieri sono stati più forti del previsto, suggerendo che l’economia non si sta raffreddando a causa degli aumenti dei tassi così rapidamente come previsto. Ciò potrebbe sostenere il dollaro se dà peso alla necessità di ulteriori rialzi dei tassi.

➡️ I dati canadesi sull’IPC (inflazione) pubblicati ieri sono stati inferiori alle attese, mostrando un tasso annualizzato di solo il 4,4% quando era stato previsto il 4,8%.

➡️ Oggi verranno pubblicati i dati sull’indice dei prezzi al consumo (inflazione) del Regno Unito e sulla disoccupazione australiana.

Credit by DailyForex.com

Calcolatore Lotto Commerciale

Calcolatore Leva e Margine

Calcolatore Drawdown

Calcolatore Interesse Composto

Calcolatore Valore Pips in Euro

Calendario Economico