Portafoglio Invest

Gain: 

Portafoglio Pulse

Gain: 

REA Learn Copy

Gain: 

Aiuto:

Strumenti Rapidi

Strumenti Rapidi

Forex Today: il dollaro USA scende quasi al minimo di 2 mesi a causa dei dati deboli

Forex Today: il dollaro USA scende quasi al minimo di 2 mesi a causa dei dati deboli

Ieri il dollaro statunitense si è indebolito saldamente, scambiando al minimo di 2 mesi contro l’euro, il franco svizzero, la sterlina britannica e il dollaro neozelandese.

➡️ Il dollaro USA si è notevolmente indebolito nell’ultimo giorno, con l’indice del dollaro USA che ha raggiunto il minimo di 7 settimane. Diverse valute principali hanno raggiunto massimi anche a lungo termine rispetto al dollaro, soprattutto in Europa, in particolare le coppie di valute GBP/USD , EUR/USD , NZD/USD e USD/CHF . Si ritiene che la caduta del dollaro sia stata innescata dai dati sui consumi statunitensi inferiori alle attese di ieri, così come dai dati dell’indice Core PCE inferiori alle attese di venerdì scorso, che è un indicatore chiave dell’inflazione per la Federal Reserve. I mercati ora si aspettano che la Fed inizi a tagliare i tassi nella riunione di settembre.

➡️ Nel mercato Forex, la valuta principale più forte dall’apertura di Tokyo è la sterlina britannica, mentre il dollaro australiano è la valuta principale più debole. Lo yen giapponese rimane relativamente debole, con le valute forti che avanzano contro di esso nel corso della giornata, in particolare il cross NZD/JPY , scambiato in precedenza al nuovo prezzo massimo di 17 anni. Cercare operazioni lunghe nelle valute europee contro lo yen potrebbe essere una buona strategia oggi.

➡️ Sebbene il governo indiano, guidato dal primo ministro Narendra Modi, sia stato rieletto per il terzo mandato consecutivo, la dimensione della sua maggioranza è notevolmente inferiore a quanto inizialmente previsto, portando l’indice azionario indiano Nifty 50 e la rupia indiana a cedere gran parte dei loro recenti guadagni, facendo impennare fortemente la coppia di valute USD/INR .

➡️ Il metallo prezioso argento è rimbalzato più in alto dopo aver testato ieri il livello di supporto fondamentale a 29,85 dollari. I trader di tendenza saranno ancora interessati al lato Long.

➡️ I dati relativi al PMI manifatturiero finale statunitense e al PMI manifatturiero ISM rilasciati ieri sono stati più deboli del previsto, suggerendo un raffreddamento dell’economia statunitense.

➡️ Il ministro delle Finanze giapponese Suzuki ha ammesso che la Banca del Giappone è intervenuta per sostenere lo yen, rivendicando il successo ora che l’indebolimento del dollaro USA ha fatto scendere notevolmente la coppia valutaria USD/JPY .

➡️ Si prevede che i dati CPI svizzeri pubblicati oggi mostrino che l’inflazione si mantiene stabile a un tasso mensile dello 0,3%.

 

Credit by DailyForex.com

Calcolatore Lotto Commerciale

Calcolatore Leva e Margine

Calcolatore Drawdown

Calcolatore Interesse Composto

Calcolatore Valore Pips in Euro

Calendario Economico