Portafoglio Invest

Gain:

Portafoglio Pulse

Gain:

REA Learn Copy

Gain:

Aiuto:

Strumenti Rapidi

Weekly Forecast: La settimana che ci attende: 16 – 20 Ottobre

Weekly Forecast: La settimana che ci attende: 16 – 20 Ottobre

È molto probabile che la differenza tra successo e fallimento nel trading Forex/CFD dipenda principalmente da quali asset scegli di negoziare ogni settimana e in quale direzione, e non dai metodi esatti che potresti utilizzare per determinare le entrate e le uscite delle negoziazioni.

Pertanto, all’inizio della settimana, è una buona idea guardare al quadro generale di ciò che si sta sviluppando nel mercato nel suo insieme e di come tali sviluppi siano influenzati dai fondamentali macro , dai fattori tecnici e dal sentiment del mercato.

Analisi fondamentale e sentimento del mercato

Nel complesso, la scorsa settimana si è assistito a un continuo rally dell’avversione al rischio, guidato in parte dall’inflazione statunitense leggermente superiore alle attese (l’indice dei prezzi al consumo statunitense si è attestato al 3,7% rispetto al 3,6% previsto), in parte dalle dichiarazioni del FOMC che lasciano intendere che ci sarà un altro aumento dei tassi nel 2023. , e in parte dalla continua guerra in Medio Oriente tra Israele e Gaza, che potrebbe allargarsi drammaticamente in qualsiasi momento. Il franco svizzero e l’oro sono stati i maggiori guadagni come beni rifugio, ma anche altri asset avversi al rischio come il dollaro statunitense e lo yen giapponese hanno guadagnato.

La scorsa settimana è stata piuttosto debole in termini di importanti pubblicazioni di dati, con gli eventi principali che sono stati i dati sull’IPC e sull’IPP statunitensi che hanno mostrato che la pressione inflazionistica nell’economia statunitense è più forte di quanto si pensasse. Sono stati inoltre diffusi i verbali più recenti del FOMC da parte degli Stati Uniti, che suggeriscono che la Fed è ancora forte a sostegno di un ulteriore rialzo dei tassi nel 2023.

Le elezioni generali in Nuova Zelanda hanno prodotto un cambio di governo, con i conservatori che hanno ottenuto la maggioranza e hanno spodestato il governo liberale che ha governato negli ultimi 6 anni.

Gli altri dati chiave rilasciati la scorsa settimana sono stati:

  1. PIL del Regno Unito: si è rivelato come previsto.
  2. Sentimento dei consumatori UoM preliminare negli Stati Uniti – peggiore del previsto.
  3. Richieste di disoccupazione negli Stati Uniti – come previsto.
  4. Cina CPI (inflazione): inferiore al previsto.

La settimana a venire: 16 – 20 ottobre

La prossima settimana nei mercati vedrà probabilmente un livello di volatilità inferiore rispetto alla scorsa settimana, poiché ci saranno meno rilasci di dati economici molto importanti. I dati chiave rilasciati questa settimana sono, in ordine di importanza:

  1. Vendite al dettaglio negli Stati Uniti
  2. IPC del Regno Unito (inflazione)
  3. IPC canadese (inflazione)
  4. IPC della Nuova Zelanda (inflazione)
  5. Verbali della riunione di politica monetaria della RBA australiana
  6. Richieste di disoccupazione negli Stati Uniti
  7. Indice manifatturiero dell’Empire State americano
  8. Vendite al dettaglio nel Regno Unito
  9. Modifica del conteggio dei richiedenti nel Regno Unito
  10. Tasso di disoccupazione australiano
  11. Produzione industriale cinese

Credit by DailyForex.com

Calcolatore Lotto Commerciale

Calcolatore Leva e Margine

Calcolatore Drawdown

Calcolatore Interesse Composto

Calcolatore Valore Pips in Euro

Calendario Economico